SOCIAL MEDIA MARKETING

Ottenere una migliore visibilità del vostro Prodotto / Azienda , con tutti gli strumenti per avere il massimo dal Social Media Marketing.

Cos’è il Social Media Marketing?

Il Social Media Marketing è l’insieme delle attività condotte sui social network per aumentare la consapevolezza del marchio, identificare potenziali consumatori, generare contatti, e costruire relazioni significative con i clienti.

È possibile realizzare diverse azioni che sono parte di un unico piano strategico, partendo dalla gestione e il monitoraggio dei canali utilizzando strumenti dedicati, passando per il customer care e il rafforzamento della community attraverso la cura dei contenuti e l’interazione, fino all’analisi dei risultati ottenuti e la verifica della tattica messa in campo.

Ciascuna di esse si rispecchia nelle competenze di diversi Social Media Specialist: la pianificazione strategica compete allo Strategist, la definizione e produzione della linea editoriale all’Editor, l’interazione e il supporto dei clienti al Community Manager, l’analisi dei risultati al Social Media Analyst.

Strumento fondamentale e accessibile per aziende di ogni dimensione

In un panorama certamente ancora ricco di opportunità per il settore, il Social Media Marketing viene spesso percepito in due modi esattamente opposti, ma entrambi non proprio veritieri: se da un lato si crede erroneamente che stare sui social significhi lasciare che il cugino di turno pubblichi ogni tanto qualche foto, d’altro canto non è detto che sia necessario disporre di risorse importanti come quelle in possesso alle grandi aziende.

L’importante è fare anche poco ma con metodo e costanza, che si tratti di una startup, una piccola e media impresa o un business individuale. Uno specialista deve saper orientare le armi social anche in base ai bisogni e alle dimensioni dell’azienda: una PMI probabilmente sarà più interessata a cercare potenziali nuovi clienti, una multinazionale a rafforzare il rapporto con quelli già acquisiti.

Le regole per un Social Media Marketing di successo

La differenza principale con i canali di comunicazione tradizionali è che sui social possiamo conoscere meglio il nostro pubblico, dunque è importante imparare ad ascoltare più di quanto vorremmo parlare. Solo allora si possono creare contenuti per dare il via a conversazioni che aggiungono valore e non rumore per l’esperienza dell’utente.

Una linea editoriale altamente focalizzata sul proprio pubblico ha più possibilità di successo rispetto a una strategia generalista di ampio respiro che tenta di abbracciare tante cose per molti tipi di persone. Per questo la qualità batte la quantità: è meglio avere 1.000 connessioni che leggono, condividono e parlano dei tuoi contenuti con i propri contatti di 10.000 connessioni che scompaiono dopo essersi collegati con te la prima volta.

Ovviamente questa fidelizzazione non avviene in una notte ma è il frutto di un impegno a lungo termine, per quanto sia possibile – con i giusti tempi – raggiungere picchi di visibilità altissimi. Dare considerazione significa anche pianificare attività che possano ricompensare chi ha deciso di entrare in contatto con te, dalle piccole gratificazioni agli occhi della comunità fino a concorsi che premiamo gli utenti più fedeli.

Il Social Media Marketing è fatto di analisi e creatività

Possiamo dire a grandi linee che l’attività social si divide in due:  una parte analitica legata al raggiungimento degli obiettivi di marketing specifici dell’azienda e una parte creativa focalizzata più sul branding.

Nell’analisi delle attività è utile considerare le piattaforme su cui il nostro pubblico di riferimento è presente, e selezionare con cura le metriche determinanti per valutare i risultati.

La comunicazione social va pianificata tenendo a mente che nell’esperienza dell’utente sono i contenuti dei suoi contatti ad occupare prevalentemente la newsfeed e dunque risulta necessario allontanarsi dagli stili istituzionali sviluppati sugli altri media. Per quanto ciascuno abbia queste capacità possono in misura diversa, la strutturazione minima del team deve prevedere almeno due figure che possano seguire ciascuna fase in maniera efficiente.

Pronti a dare vita alle vostre idee!

Una consulenza gratuita per farsi un'idea è sempre un buon punto di partenza

Compila questo form, esponici la tua idea e potrai velocemente capire se quello che hai in mente vale la pena oppure no.